«Cantiere lettura», cinque libri riguardo a sessualità, mutazione e amori senza alcun vincolo di modo

«Cantiere lettura», cinque libri riguardo a sessualità, mutazione e amori senza alcun vincolo di modo

Un lesto giro nella bibliografia italiana “anarchica e scorretta”, dai “Racconti ritrovati” di Emanuele Carnevali a “fitto dubbio” di Luca Starita, perché oggi dopo pranzo incontrterà i lettori e le lettrici alla libreria Colapesce

Luca Starita (Napoli 1988) è un immaturo letterato italiano. Dal situazione dell’autore: «Fuori dal canone letterario del Novecento, oppure raccontata semplice nei suoi aspetti oltre a accettabili da una disposizione lungamente costituita, esiste una bibliografia “anarchica, scorretta, mostruosa”: una allevamento eccentrica, unito sottilmente camuffata nei segni della consuetudine, e per presente studiata e insegnata in prassi soltanto limitato. Mediante corrente percorso affinché alterna drammaturgia e accorto incerto, l’autore si serve delle teorie queer verso screditare i diffusamente velati silenzi di chi, di sbieco i propri testi e in nessun caso durante maniera dichiarato, ha cercato di esprimere il appunto determinazione della posizione sessuale, la propria arbitrio di tipo, ovverosia piuttosto chiaramente la propria arco vitale fuori dalla norma. Continue reading “«Cantiere lettura», cinque libri riguardo a sessualità, mutazione e amori senza alcun vincolo di modo”